04 novembre 2019

Alberi a teatro

Nuova realtà per il Teatro di Triennale Milano che, a sua volta, offre nuova vita al legno recuperato dai boschi abbattuti dalla tempesta Vaia nell’ottobre 2018, caratterizzando così il suo look attuale. Il progetto si innesta su una riflessione più amplia sugli spazi del Palazzo dell’Arte, di cui il teatro è un tassello inscindibile, con l’intento di valorizzarli e di riportare l’impianto architettonico all’idea originaria di Giovanni Muzio, che nel 1933 lo consegnò alla città di Milano. Un Teatro che nasceva come parte integrante del progetto del Palazzo dell'Arte, un edificio multidisciplinare in grado di ospitare le attività collaterali alle grandi Esposizioni Internazionali di Triennale. La progettazione dell’edificio rifletteva una visione moderna che ha largamente anticipato la tendenza affermatasi successivamente in Europa: la costruzione di centri culturali polifunzionali dove potessero trovare spazio le diverse discipline artistiche.

Il restyling appena inaugurato – sotto la direzione lavori di Matteo Vercelloni con il supporto di Luca Cipelletti quale direttore artistico – intende recuperare essenzialmente la filosofia progettuale e le caratteristiche di versatilità, flessibilità e modularità dell’edificio stesso.

Il nuovo Teatro non vuole solo essere sempre più attrattivo e confortevole per gli spettatori, ma anche più funzionale e pronto a rispondere alle varie necessità tecniche, a partire dall’acustica perfezionata da Lucio Visintini di Concrete Acoustics, apportando interventi correttivi al clima sonoro della sala, passando dall’impianto luci affidato a Cinzia Ferrara, studio Ferrara Palladino lightscape, che nel progetto si è rifatta a quello originario di Giovanni Muzio, fino alle nuove cinquecento eleganti poltrone grigie della platea, balconata e galleria realizzate da Poltrona Frau e alla sostituzione delle balaustre. E, soprattutto, grazie alle boiserie fornite dalla Magnifica Comunità di Fiemme, istituzione trentina con una tradizione forestale quasi millenaria e a oggi la più ampia proprietà forestale certificata d’Italia. Un legname - il cosiddetto di risonanza - di elevatissimo pregio e rarità, le cui peculiarità, tramandatesi nei secoli, lo hanno reso famoso per la produzione di tavole armoniche e strumenti musicali fra i più pregiati.

Il rinnovamento del teatro è stato reso possibile grazie al contributo di Regione Lombardia, UBI Banca, Fondazione UBI Banca Popolare Commercio e Industria e il supporto di FederlegnoArredo che, attraverso la società di servizi Federlegno Arredo Eventi e il Salone del Mobile.Milano è parte del consiglio di amministrazione della Triennale.

Appuntamento fra qualche anno, quando dopo questa prima fase, i lavori giungeranno a un totale completamento.

Triennale Milano Teatro

Viale Alemagna 6
Milano

www.triennale.org

Photo by Gianluca Di Ioia

#Triennale Milano Teatro, #Palazzo dell'Arte, #Giovanni Muzio, #Milano, #restyling, #Matteo Vercelloni, #Luca Cipelletti, #Magnifica Comunità di Fiemme