24 ottobre 2019

Mind the gap

“Mind the Gap”. Attenzione al vuoto fra treno e banchina, annunciano nelle metropolitane di tutto il mondo, a partire da quella londinese. Ma adottato da Milano Design Film Festival, per la sua settima edizione (dal 24 al 27 ottobre), è la lente di lettura con cui guardare i 50+ film in programma. È giusto un monito a guardare ciò che oggi crea un vuoto fra presente e futuro, fra naturale e artificiale. Il vuoto della memoria, della coscienza, dell’etica che creano i momenti di grandi cambiamenti. E non è solo per additare guasti e rischi della società contemporanea, ma anche per celebrare le attività e le persone che in quel “gap” operano e vivono consapevolmente facendo da ponte.

Il collante è il progetto di design e architettura raccontato con i documentari che approfondiscono le biografie di grandi uomini e donne o raccontano lo sviluppo storico e attuale delle città, ma anche di intelligenza artificiale e del Made in Italy. Sono così suddivisi in sezioni, fra le quali anche “Art of Thinking” che forse più esplicitamente degli altri raccoglie alcuni titoli di approfondimento sociale e storie trasversali alla progettazione. Perché, in fondo, che cosa fa di un film un film di design? Se lo chiede, e risponde con nove diverse declinazioni cinematografiche, Alice Rawsthorn, Guest Curator di MDFF 2019. Nella sua rassegna anche un film di Buster Keaton e grandi pellicole di grandi registi come, fra gli altri, Michelangelo Antonioni e Alain Resnais.

Per consolidare le incursioni nel mondo del paesaggio, quest’anno MDFF lancia anche uno spin-off dedicato al green design: Bloom, curato da Antonio Perazzi, landscaper, scrittore e botanico. Anche in questo caso i film offrono scorci su storie, vite e realizzazioni uniche. Insegnandoci che tradizioni e cura del territorio, arte e botanica, amore per il proprio giardino, progetto e benessere sono diverse definizioni di un medesimo concetto: la salvaguardia dell’ambiente e della civiltà.

Oltre venti dei documentari in programma concorrono alla prima edizione di AFA – Architecture Film Award. Un Premio in partnership con la Fondazione dell’Ordine Architetti PPC della Provincia di Milano finalizzato alla selezione di pellicole dedicate alle differenti dimensioni dell’architettura – dalla città al paesaggio fino ai progetti privati – per incentivare la produzione di opere cinematografiche dedicate al progetto anche come strumento di comunicazione degli architetti. Alla giuria, presieduta dal regista e docente Maurizio Nichetti, spetta il compito di assegnare i premi per due categorie: Architecture’s Film e Studio’s Film.

Al design è dedicata la serata di apertura, con la première italiana di Chair Times. A History of Seating di Heinz Bütler. Realizzato in collaborazione con il Vitra Design Museum, racconta attraverso la collezione di sedie di Rolf Fehlbaum l’evoluzione del prodotto industriale, i protagonisti e le avanguardie che hanno fatto la storia del design.

Fra gli ospiti, oltre ai tanti registi, anche Michele De Lucchi (per una sua Lecture), Mario Botta (in occasione della proiezione di un film a lui dedicato), Giulio Ceppi (che racconta della sua esperienza di docenza nelle carceri italiane) Umberto Zanetti, Alessandro De Magistris. Il 2019 celebra i 40 anni di gemellaggio tra Milano e Shanghai e anche MDFF partecipa ai festeggiamenti con un panel e selezionate proiezioni tese a raccontare le due città, le loro differenze, ma anche ciò che le accomuna. Ospite è il Professor Shaonong Wei, preside della School of Design della East China Normal University di Shanghai.

Infine, Peter Greenaway che presenta in occasione del finissage il 27 ottobre: The Missing Nail. A Vision by Peter Greenaway for Cassina on Leonardo da Vinci’s The Last Supper. Un racconto in video fra il vero e il falso, su uno strano foro – oscuro ai più – nella famosa opera.

Un programma denso, perfetto per un lungo fine settimana d’autunno.

Milano Design Film Festival

24 - 27 ottobre

Anteo Palazzo del Cinema
Piazza XXV Aprile 8, Milano

Fondazione Ordine degli Architetti
via Solferino 19, Milano

https://www.milanodesignfilmfestival.com/

#Milano Design Film Festival, #design, #architettura, #green design, #Anteo Palazzo del Cinema, #Alice Rawsthorn, #AFA - Architecture Film Award, #Maurizio Nichetti, #Chair Times. A History of Seating, #Rolf Fehlbaum, #Vitra Design Museum, #Peter Greenaway, #The Missing Nail