30 maggio 2019

Sfogliare Milano, la città del design

Milano: città laboratorio, città fiera, città studio, città mondo. Milano, città dei designer. Qui il design è una presenza fisica, palpabile, che si percepisce non solo negli studi degli architetti, negli showroom delle aziende, nelle tante gallerie e musei ad esso dedicati, ma anche nei luoghi della collettività (alberghi, ristoranti, caffetterie), nelle abitazioni e perfino nelle strade. Una presenza che raggiunge il suo apice durante la settimana del Salone del Mobile.Milano, quando la città appare davvero per quella che è: il luogo migliore per progettare, creare, stare.

Qui, i protagonisti milanesi del Made in Italy hanno lasciato tracce imperiture: tra gli altri, Piero Portaluppi, Achille Castiglioni, Gae Aulenti, Gio Ponti, Vico Magistretti, Alessandro Mendini, Cini Boeri, Mario Bellini, Enzo Mari. Ma anche i nuovi milanesi (di tutte le nazionalità) e i «pendolari», che non hanno mai reciso il legame con la città e che hanno saputo instaurare e conservare un legame privilegiato con questa metropoli e le aziende del territorio. Tutti geniali architetti, progettisti, grafici che sono (o sono stati) anche artisti e scrittori.

Forma Edizioni insieme al Salone del Mobile.Milano li ha raccolti nel libro The Design City, raccontandone, attraverso le parole dei designer stessi, il legame indissolubile con la città e il tessuto industriale. Cinque gruppi di designer, i loro studi, gli oggetti che hanno creato e che più li rappresentano. Riuniti in un unico centro geografico, Milano, che non è solo un luogo fisico, ma una smisurata fonte di idee, centro di confronto, di dialogo e scambio di informazioni. Di lavoro e di produzione. Di impresa.

Il volume, a cura di Marco Sammicheli e Anna Mainoli, è dunque un grande ritratto corale, visivo e autobiografico, che ricostruisce la nascita e lo sviluppo di una realtà unica e irripetibile che solo una città come Milano, da sempre votata all’innovazione e alla creatività, poteva permettere di realizzare.

Materiale di archivio fornito da eredi e fondazioni e un’intervista a ognuno dei protagonisti del design milanese contemporaneo mostrano una gamma di punti di vista sul rapporto della città con il sistema culturale e con il Salone, appuntamento storico grazie alla presenza di strutture, aziende e artigiani che nel tempo hanno reso Milano centrale per il commercio, per la formazione e per la crescita professionale. Il confronto dei singoli designer sottolinea, inoltre, i diversi modi di interpretare la professione, attraverso l’enunciazione di metodi, approcci e segreti del mestiere. Chiunque arriva da altre città, italiane o straniere, trova in Milano il luogo ideale per esprimersi, adottando lo spirito creativo e lavorativo, capendo i “misteri” che circondano questo straordinario ambiente e diventando artefici di nuove idee e creazioni.

Questo lo spirito di The Design City.

#libro, #Milano, #Piero Portaluppi, #Achille Castiglioni, #Gae Aulenti, #Gio Ponti, #Vico Magistretti, #Alessandro Mendini, #Cini Boeri, #Mario Bellini, #Enzo Mari, #Marco Sammicheli, #Anna Mainoli, #Design City